venerdì 28 febbraio 2014

Pavimento: legno o non legno questo è il dilemma….

Anche in un sogno bisogna partire da qualcosaa… in questo caso io parto dal pavimento! Una cosa che mi piacerebbe nella prossima casa è la possibilità di personalizzarla interamente nelle finiture, a partire dalle finestre, porte, soglie, pavimenti etc etc…


Si è un sogno, ma un sogno che vorrei realizzare e quindi facciamolo! ;)

Legno o non legno? Questo è l'amletico dilemma…


L'idea è quella di mettere lo stesso tipo di pavimento ovunque. Ho sempre sognato il pavimento di legno e dopo averlo provato nelle camere vorrei averlo in tutta la casa ma, a parte il costo, sarà pratico? Io non amo lo stile perfetto e pulito senza un graffio, un pavimento di legno potrà parlare dei suoi anni e del suo uso, ma non vorrei che si alzasse o deformasse troppo…


E poi c'è legno e legno… bianco? decapato? sarà troppo "tutto bianco" nonostante il mio bisogno di luce? oppure legno un po' più scuro che mette in risalto e dà carattere?



Adoro il calore del legno, camminare scalza…

… ma l'effetto visivo della pietra? ahhhh… Adoro…

            (credits)            (credits)

                 (credits)       (credits)

e tra i due contendenti arriva sempre il terzo: il legno/gres. N'è carne n'è pesce il legno che in realtà è una mattonella o la mattonella che vuole assomigliare al legno. Tutto e niente. Ci sto pensando seriamente e intanto raccolgo idee e pareri.


Voi che pavimento avete?
post signature

mercoledì 26 febbraio 2014

Nuova casa punto Zero: i mobili di famiglia

Attualmente nell'acquisto della nuova casa (ancora da scegliere) abbiamo ben pochi punti fissi: chi siamo? Dove andiamo? Perché lo facciamo? Sono solo alcune delle domande che ci poniamo e a cui non sappiamo dare risposta, la benché minima risposta...
Abbiamo tanti sogni e ben pochi punti fissi... Ho una vaga idea di come vorrei il nostro arredamento, o meglio dello stile che mi piace, delle cose che mi piacciono (e finalmente ho carta BIANCA.. appunto), ma so anche che ci sono alcuni mobili da cui non potremo prescindere, i cosidetti "Vincoli" o punti 0 attorno ai quali dovrò adattare le mie idee.. e che in qualche modo dovrò reinventare ed innovare... e la cosa mi piace da morire!

La madia della Bisnonna
Madia toscana della mia bisnonna Giustina, contadina, nata contadina e così sempre vissuta. Adesso la sua casa in campagna è stata ristrutturata e la sua bellissima madia è toccata a me, visto che era abbastanza piccola da adattarsi alla mia piccola casa…

Ancient tuscany forniture


Nella nuova casa dovrà essere ristrutturata e pulita e vorrei riportarla al colore del legno originario, probabilmente di pino.

Il tavolo campagnolo con il marmo (messo da noi)
Questo tavolo invece ricorda il tavolo che usava il nonno di Alessio (mio marito). Abbiamo cercato tanto un tavolo con il piano di marmo, ma senza successo… Quindi abbiamo comprato un antico tavolo sempre in stile rustico e abbiam messo sopra il piano di marmo.
Vorrei renderlo BIANCO, senza togliere i bellissimi segni del tempo che lo impreziosiscono e poi usarlo come una sorta di bancone da cucina, se mai entrerà nella nostra nuova cucina…

kitchen table


Tipo….   (WOW, Magari!)


La piccola cassapanca
Piccolissima, comprata da un restauratore, assai carina è il nostro tavolincino da soggiorno… ma è troppo scura… non so ancora come poterla riutilizzare e se mi permetteranno di schiarirla!



La grande cassapanca
Questa è la cassapanca della mia bisnonna… secondo me semplicemente BELLISSIMA.. non sarà toccata e verrà riutilizzata così come la vedete nella nuova camera… possibilmente infondo al letto, se mai potremo permetterci una camera abbastanza grande!

Ancient tuscany chest



Mobile moderno in stile "antico": la sedia a dondolo
E questa invece l'abbiamo comprata da un artigiano bravissimo aretino ormai 7 anni fa… naturalmente adesso mi sembra troppo scura, ma l'ho sempre adorata e l'adorerò sempre… che dite, la schiarisco?!? ^^ e  poi dove la metto? Lo scopriremo solo vivendo…

Rocking Char in tuscany style


bellina anche la seggiolina dell'erede, vero?!?

Alla prossima….
post signature

giovedì 20 febbraio 2014

Un vestito da Cinghiale!

E ora....... qualcosa di completamente diverso! ^^


Con questo post voglio inaugurare una nuova rubrichetta dedicata al mio essere Mamma... Siccome "Vita da Mamma" lo ritengo poco adatto a me, direi che potrei chiamarla "Mamma per caso", non perché io sia rimasta incinta per caso, ma perché non mi sento una mamma proprio compiuta.. direi più una mamma per caso, appunto. 
Come prima cosa voglio parlarvi del vestito di carnevale del mio erede treenne (anzi tre anni e mezzo.. ) fortemente voluto da lui. Io sono una mamma entusiasta e come una bambina adoro il carnevale, i travestimenti etc etc e da tempo ho cercato di coinvolgere il mio bambino in questa cosa.. Sono partita a settembre chiedendogli: "Da cosa ti vestirai per carnevale amore?" e Lui: "Da cinghiale!"... .....
 Ho fatto finta di non capire.. 

Poi sono arrivata ad Halloween.. "Da cosa ti vuoi vestire per Halloween tesoro? da fantasmino? da vampirello? da stregone?" "No mamma io mi voglio vestire da cinghiale!"... ho lasciato perdere, infondo Halloween è una festa importata, possiamo anche non vestirci, andiamo avanti, cambierà idea.
Poi siamo arrivati a Gennaio.. e lì ho capito che non avevo scampo: lui voleva vestirsi proprio da cinghiale... 
Il mio bambino unico e originale non avrà un vestito simile a quello di nessun altro, con buona pace della sua mamma che voleva comprare il vestito di Spiderman al supermercato!

E quindi il vestito è stato fatto...

vestiuto carnevale handmade

Su mio disegno e modello realizzato da una sarta (perché io sono una ciofeca a cucire, ma chissà forse prima o poi imparerò) con la stoffa di un vestito da orsetto e le idee folli per farlo assomigliare a un facocero, così forse la gente penserà che si ispira a Pumba del Re Leone... 

Il risultato non mi soddisfa, ma lui è taaaanto contento così.



Grazie alla nonna Paola che ci ha aiutato a realizzare i nostri sogni....  e speriamo che il prossimo anno voglia vestirsi da pirata! ;)

post signature

lunedì 17 febbraio 2014

La mia casa dei sogni....

E' sempre colpa delle mamme! La mia passione / fissazione con le case, il mio sogno continuo di nuove case, arredamenti, fantasie di case varie è certamente colpa (o merito?) della mia mamma. 
Ci sono le mamme che ti spingono a diventare una stella della danza, mamme che ti trasformano in una baby modella, in una baby cantante o attrice, che ti rendono una maniaca dell'ordine e della pulizia etc etc... e ci sono mamme che ti insegnano a sognare. In fondo non mi è andata male.... se non per quel senso di irrequietezza di non vedere mai (o quasi) i propri sogni realizzati, perché troppo fuori dalla mia portata... 


La casa dove ho vissuto con i miei genitori era un appartamento, mediamente spazioso, mediamente carino, in un condominio di sole 4 unità non lontana dal centro di una città di medie dimensioni. Niente giardino, niente attico: solo terrazzi lunghi e stretti con qualche geranio e tanti bei parcheggi sempre disponibili. La sera mi addormentavo contando le macchine che passavano dalla strada.


Con mia mamma camminavamo per la campagna individuando vecchie case con grandi giardini, ville già rimesse a posto, incantevoli angoli di paradiso e sognavamo... "lì potremmo fare il portico", "là ci mettiamo un'altalena?", "quello lo usiamo come edificio per gli ospiti..." e così via, perse in un mondo di ipotetiche case dove avremmo voluto vivere.


Non so quanti progetti di restauro della vecchia casa in campagna dei miei bisnonni ho fatto dai 15 ai 23 anni... quanti sogni..  e di quante case mi sono letteralmente innamorata, quante ho sognato che fossero mie.... 


Forse un giorno riuscirò ad avere la casa dei miei sogni: grandissima, in campagna, con una storia da narrare, vicino a un fiume, con un immenso giardino compreso di bosco e di un grandissimo albero dai rami nodosi, una cucina di 40mq e tante, tantissime stanze... intanto mi "accontenterei" di un ottimo surrogato... 


Però lo so, lei è la fuori, da qualche parte, pronta ad essere scovata da me, di diventare mia...

Sopratutto dopo che avrò vinto al Superenalotto!
post signature

venerdì 14 febbraio 2014

Home Wars: Vendere Casa con la Crisi - 5 Utili Consigli

E dall'alto della mia "quasi" vendita dispenso un po' di consigli a voi, poveri mortali, che vi siete messi in testa di vendere la vostra casa in questi ultimi anni... 

CONSIGLIO 0 (trovo sempre il modo per barare) :  la classica domanda: "Dovete proprio venderla ora??!?"  Si anche io odio chi ti fa questa domanda! Se l'ho messa in vendita avrò le mie buone ragioni, no? e quindi si: La voglio vendere ora, chiaro?!?

Scordatevi quanto avete pagato la vostra casa. Datemi retta. Sopratutto se l'avete comprata quando ancora il mercato immobiliare aveva un senso, quando ancora la "Grisi" doveva colpire nel suo massimo, quindi prima del 2010. Scordatevi subito che la vostra casa valga quanto l'avete pagata o anche di più (come succedeva in quegli anni d'oro, o meglio meno di cacca di adesso). Dimenticate.. basta una formula magica e puffff... "valore? casa? come? perché vale anche qualcosa?".



Lo so, forse non sarà un consiglio molto ortodosso ma da qualche parte dovrete pur partire per capire il prezzo della vostra casa vero? Allora rivolgersi alle agenzie può essere un punto di partenza, ma dalla mia esperienza secondo me non basta. Anche loro sono disorientatati e non riescono a stare dietro a questo mercato impazzito. Quindi: dai vari siti di vendita case cercate i vostri "concorrenti", nella vostra stessa zona, con le vostre stesse caratteristiche e poi capite cosa avete voi in più o in meno rispetto a loro e con un rapidissimo calcolo (x*3-2y+radqlogzn+beta-2000+3xyzq) provate a trovare un valore per la vostra casa. Arrivati a questo valore dovete fare alcune considerazioni: 1. vi faranno di sicuro un'offerta almeno del 10% più bassa (se non del 20%) del valore che indicherete 2. se non mettete un costo abbastanza basso non vi arriveranno neppure offerte 3. più la vostra casa sta sul mercato meno vale: prima la vendete meglio è!
Quindi COPIATE ma affidatevi anche agli esperti, alla cabala e ai dadi... sono metodi scientificamente sicuri!



Ok non sono impazzita. Lo so che sono opposti ma sono cose che dovete fare insieme.. ovvero: nascondere il casino che avete in casa, renderla il più possibile simile ad una casa da catalogo (ahahha) nascondendo tutti quei sovrappiù che la rendono eccessivamente vissuta, confusionaria e danno quindi l'impressione di maggiore piccolezza! Porta via giochi dei bambini, oggetti che usi poco (disseminarli tra le varie soffitte di mamme, zie e cugine dicendo: "poi li porto via appena vendo la casa") o addirittura buttare via (cosa che a noi non riuscirà mai) il più possibile. Poi nascondi i panni da stirare, i vestiti stropicciati, gli oggetti non scenici (bottiglia di plastica.. ma noooo!) e fai tante belle foto... e diffondi! Puoi anche chiamare un'agenzia (o più di una, ma non troppe, direi una "attiva" per zona), dopo l'operazione di "nasconditura", a fare le foto, ma comunque diffondile o falle diffondere più che puoi. E parla a TUTTI del fatto che vendi casa, con nochalance, come se tu avessi deciso di venderla ieri... ma, mi raccomando, dillo a tutti. Anche il tuo barbiere deve sapere che vendi casa... ^^ non sia mai che lui conosca qualcuno che la sta cercando!!!


Calmi, tranquilli, rilassati, gioviali: voi non avete fretta di vendere la casa. Voi non siete disperati. Voi siete sereni e pazienti... vi consiglio una seduta di autoipnosi prima di ogni visita alla vostra casa e non scordatevi di ripetere  "OHMMMMMMM OHMMMMMMM" interiormente mentre sorridete cortesi e un po' distratti. Mi raccomando sfogate l'agitazione repressa da "ma perché caspita vengono in 10mila e non la compra mai nessuno?" solo quando i potenziali acquirenti se ne saranno andati almeno da mezz'ora! Sia mai che si siano trattenuti fuori a parlare con quello dell'agenzia.. ;)



E' sempre la cosa più efficace. Siate fortunati... è il consiglio migliore. Se dopo aver dato un prezzo congruo e non legato all'affetto o al "quanto l'avete pagata" alla vostra casa, dopo averla pubblicizzata e risistemata e siete rimasti almeno in apparenza calmi e rilassati, ancora non l'avete venduta vi consiglio di rivolgervi ad ogni santo in paradiso. Prima o poi qualcuno vi ascolterà... ^^
E ricordate: ogni offerta è d'oro! Per quanto assurda sia, vi fa capire quanto il mercato realmente valuta la vostra casa.

E nella speranza che questi miei imperdibili consigli vi siano serviti  (e che non mi portino sfiga nella conclusione della mia vendita), vi do appuntamento alla prossima puntata! 
post signature

mercoledì 12 febbraio 2014

San Valentino?!? Famolo in tre...

Ok dai ci siamo... Siamo così vicini a San Valentino che non posso non parlarne. Non è una di quelle feste a cui tengo in modo particolare. Sono essenzialmente romantica, anzi fortemente romantica e sognatrice, ma allo stesso tempo tremendamente razionale. I miei opposti creano una patapiputumfate parapumpapà casinoso che si esprime in un: "Carino San Valentino.. si dai facciamo qualcosa!" ma senza aspettativa o voglia di fare e ricevere regali (ASPETTA.. No maritino mio non riportare indietro il solitario di Cartier, scherzavooo!).. quindi da qualche tempo cercavo degli spunti per un qualcosina di dolce da fare alla mia metà, che, diciamocelo, se lo merita anche... 

Su Pinterest (I LOVE YOU PINTEREST) le idee non mancano... avevo pensato ad un dolcino semplice ma carinissimo come questo di Bakerella

Servito al termine di una romantica cenetta al lume di candela... 
(credits: Pinterest)
Dolcissimi e romantici brindisi... con una bevanda improponibile (forse succo di pompelmo?) ma sicuramente rosa.... 
(credits: coutureeventsbylottie.com)

Oppure una colazione con caffè e biscottino cuoricino? dolcetti dolciosi con cuori e cioccolata e cuori e lamponi e fragole etc etc ?!?!
(credits: kiwilimon.com - glorioustreats.blogspot.com - www.cookingclassy.com/ - Pinterest)
(credits: kiwilimon.com - glorioustreats.blogspot.com - www.cookingclassy.com/ - Pinterest)

Ed invece.. la nostra serata si articolerà in questo modo: Piscina, recupera il bambino, cena, addormenta il bambino. Sarà quindi una cosa a tre: IO LUI E L'ALTRO... quello di tre anni e mezzo. Vediamo cosa riuscirà a combinare la nostra eroina (che sarei io!!) ....  
Scommetto in un minestrone light con pezzettini di pane.... fatti a cuoricino però!

post signature

martedì 11 febbraio 2014

Home Wars ovvero: Vendere casa con la Crisi - PART 1: La Casa!

Tutto ebbe inizio un po' di tempo fa con una casa….Era da poco iniziato il 2007 ed avevo 26 anni veri, non come quelli "teorici" di adesso, quando comprai, insieme al mio allora futuro marito, quella che è adesso la mia casa.
casa in toscana vendita

La casa era esattamente quella che avevamo sempre sognato: con la facciata in pietra e rustica, molto rustica, toscana, molto tipica, molto carina, chiccosa, con un pezzettino di "giardino" senza erba (perché il giardino poi è noioso e chi lo cura?), due camere, un bagno solo al piano superiore (tanto siamo giovani), una splendida cucina in muratura già presente nella casa, che non ci saremmo mai potuti permettere e finiture molto "di classe"…

Fu amore a prima vista… e chissenefregava dei piccoli difettucci che mi sembravano allora così insignificanti… E quindi questa divenne presto (molto presto) la nostra prima casa…

Sinceramente non sono mai riuscita a personalizzarla come avrei voluto… forse perché era già così bella quando l'abbiamo comprata che abbiamo solo "imitato" il gusto di chi l'aveva creata prima di noi o forse perché nello scendere a compromessi con il mio maritino ho deciso di rinunciare a qualche ideuzza quà e là… non lo so… adesso che sono innamorata del bianco totale mi sembra così "scura"!
Ma eccola…. cucina, soggiorno, camera, cambretta e bagno… naturalmente la scala di pietra che ricorda molto la vecchia scala in pietra della antica casa della mia bisnonna!

E naturalmente COSTAVA.. ma allora tutte le case costavano.. e tanto… e, con quello che la pagammo, altrove potevamo giusto aspirare ad un bilocale scrio scrio.

E poi… poi la vita ti regala un bambino, ti incasina con l'annosa domanda "e mò chi me lo guarda?", ti pone davanti a delle scelte difficili (dove caspita li mettiamo tutti i giochi,utilità per il bambini,vestiti,libri,scarpe,attrezzi di cucina etc di cui amiamo circondarci?) e ad un certo punto decidi…

sai che è… LA VENDO!

ahhahah ahhaahah…… Ed inizia la Passione!


mercoledì 5 febbraio 2014

La rivincita delle Alici….

Ed eccomi qui ad iniziare una nuova avventura… come mai un nuovo blog? Ma non aveva quello delle torte? si chiederà chi mi conosce… beh.. in effetti si.. il blog che avevo con Paola http://paolaealixincakes.blogspot.it per varie ragioni iniziava a starmi un po' stretto… Prima di tutto perché sono a dieta e sono favolosamente ligia alla mia dieta, la seguo passo per passo senza sgarrare mai (sia mai che la mia dietologa legga per sbaglio questo blog!) e quindi le torte sono un argomento off limits, almeno per un po' di tempo! ;) 
Ma anche perché mi sono francamente un po' stancata del mondo delle torte decorate.. ma sopratutto di sentirmi dire "machelefaiafarequelletorte?" "sonosolounosprecoditempo" "sonosolobellemapoiquandolemangi…" "sonotroppodolci" "cheamericanata!" "masenonmangilapastadizuccheroquantosprecoc'è?" "moltomeglioilsolitomillefogliepesanteetristedipasticceria…" e allora che fare? Continuare imperterrita fregandomene delle critiche?
mmmmm… no dai intanto apriamo un altro blog! E a che mi serve? beh queste sono domande che io non mi faccio, ma che forse voi vi starete facendo… beh, non mi serve proprio a niente. E' solo che dopo soli due anni FORSE (e dico forse fino al giorno in cui non metterò quella dannata firma su un atto di vendita) sto vendendo la mia casa e allo stesso tempo cercandone un altra… e quindi: volete seguirmi? Vi porterò nel mio fantastico mondo fatto di passioni, sclerate, arredamento, case, traslochi, notai, firme, mobili, giardini, sclerate e se sopravviverò senza uccidere qualcuno casomai potrete carpire qualcosa di interessante anche voi… chissà!
Oppure ogni tanto continuerò a parlare di cucina, di creazioni varie (mi sto buttando sul fimo), di teatro, film, libri, viaggi, bambini, gatti, mariti e altri animali.. e chissà che ogni tanto non ci scappi pure una torta decorata in pasta di zucchero, così, giusto alla faccia di chi critica :P

Insomma in sostanza: leggete anche il CHI SONO: http://sognodialice.blogspot.it/p/chi-sono.html e poi seguitemi qui, su pinterest e anche su… aspettate che altro volevo fare? ah già instagram… 
se no non seguitemi e.. piacere di avervi conosciuto! ;)


Alice

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...